ARTE  ITALIANA  DEL  '900

 Architettura  &  Arte  in  Italia  durante il Fascismo

Montecatone

 ( Bologna )

  INDEX               ELENCO ALFABETICO GENERALE                         EMILIA

 

 

 

 

Montecatone - Imola

Centro  Ospedaliero

Inaugurato nel 1936 da S.E. Benito Mussolini

 

 

 

Primo padiglione ospedaliero.

Lasciato nel pieno abbandono dall' ASL ( Azienda sanitaria locale - Ente pubblico regionale del servizio sanitario regionale dell' Emilia-Romagna )

Complimenti per come gestite le proprietÓ pubbliche.

Personalmente non vi farei gestire neppure un vespasiano di periferia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Secondo  padiglione ospedaliero.

Gestito dall' I.N.P.S. e si vede la differenza: ammodernato e tenuto in perfetta efficienza.

Vengono ricoverati i lesionati da incidenti alla colonna vertebrale.

E' un Ospedale di punta a livello internazionale.

Non Ŕ gestito dall' ASL dipendente dalla Regione Emilia-Romagna !

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Terzo  padiglione ospedaliero.

Situato sulla cima della collina, si  trova nella stessa situazione di profondo degrado ed Ŕ come l'altro gestito dalla ASL ( ente pubblico regionale del servizio sanitario nazionale ). 

 

 

 

 

 

L' area ospedaliera di Montecatone Ŕ coperta di verde, migliaia di alberi furono piantati, strade alberate e boschetti furono creati, per renderla un polmone verde.

Infatti  il complesso ospedaliero serviva per curare i malati di tubercolosi.

La tubercolosi era a quei tempi una piaga sociale e il Governo Fascista fece immani sforzi per debellarla, riuscendoci.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quarto  padiglione ospedaliero.

Questo padiglione Ŕ stato ammodernato ed Ŕ perfettamente efficiente, essendo stato trasformato in residenza per anziani.