ARTE  ITALIANA  DEL  '900

 Architettura  &  Arte  in  Italia  durante il Fascismo

Brescia

INDEX               ELENCO ALFABETICO GENERALE               LOMBARDIA

 

 

Brescia - Piazza della Vittoria Ŕ stata progettata dall' Arch. Marcello Piacentini. 1932. Lo stile Ŕ neo-classico monumentale.

Piacentini ha combinato elementi classici come l'arco, il timpano e l'ordine architravato pur mantenendo un certo rigore ed una semplicitÓ formale.

 

 

Brescia - Tavola Era fascista - Arengario

Opera di Antonio Maraini - 1931- 1932

 

 

L'arengario-pulpito in pietra rosa-rossa Ŕ ornato da bassorilievi, che rappresentano scene della storia di Brescia.

 

 

 

 

 

 

Brescia - Albergo Vittoria - particolare

 

 

 

 

Brescia - Torre della Rivoluzione

 

 

 

 

 

 

Brescia - Palazzo delle Poste

 

 

 

 

Brescia - Palazzo Assicurazioni Generali - particolare

 

 

 

 

 

 

Brescia - Casa del Combattente

 

 

 

 

Brescia - Palazzo I.N.A.

Arch. Marcello Piacentini

 

 

 

 

Brescia - Spedali Civili

 

 

 

 

 

 

Brescia - La statua simboleggia l' Era Fascista.

Scultore Arturo Dazzi

 

 

 

 

 

Brescia - Chiesa annessa agli Spedali Civili di S. Maria Addolorata e S. Luca

 

 

 

 

 

Brescia - Piazza della Vittoria - 1932

Arch. Marcello Piacentini

 

 

 

 

Brescia - Monumento ai mutilati

 

 

 

 

Brescia - Cimitero alla Volta

 

 

 

 

Brescia - Cimitero Vantiniano - 1931

Arch. Oscar Prati

 

 

 

Scultore Carlo Botta - 1934

 

 

 

 

Brescia - Piazza della vittoria

Il Duce a cavallo

Scultore  Romano  Romanelli

 

 

 

 

Brescia - Adattamento dell' ex-convento di Santa Giulia. Dal 1936 Casa della Giovane Italiana.

Arch. Angelo Bordoni.

 

 

Brescia - Casa del Balilla - 1936 - Arch. Francesco Mansutti e Gino Miozzo.

 

 

Brescia - Casa della madre e del fanciullo.

 

 

Brescia - Cimitero Vantiniano - 1925

"Deposizione" Gruppo monumentale "Cristo e le pie donne"

Scultore Ermenegildo Luppi