ARTE  ITALIANA  DEL  '900

 Architettura  &  Arte  in  Italia  durante il Fascismo

Roma 

Stazione  - Ostiense

INDEX                          ELENCO ALFABETICO GENERALE                    LAZIO

 

 

 

 

Progettata in vista dell' Esposizione Universale del 1942, la Stazione Ostiense fu inaugurata il 28 ottobre 1940.

Arch. Roberto Narducci

La facciata č interamente rivestita di travertino e si apre con un porticato a pilastri.

A destra c'č un bassorilievo di Nagni Francesco che rappresenta i mitologici Bellerofonte e il cavallo alato Pegaso (1940).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Roma - Stazione Ostiense

Il pittore Giulio Rosso  ha disegnato i quadri dei mosaici pavimentali. Le scene raffigurano temi storici e mitologici.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il fondatore di Roma, indicando il "barbone dormiente", sembra dire amaramente:

"Ecco come vi siete ridotti o nipoti di antiche glorie"

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le foto dei mosaici pavimentali non sono belle data la prospettiva e la posizione dell'obiettivo.

 

 

 

 

 

Roma - Stazione Ostiense

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Roma - Stazione Ostiense

Allestimento  per  la  visita  del  Cancelliere  tedesco  Adolf  Hitler

 

 

La statua della Dea Roma č opera dello scultore Celestino Petrone.

 

 

 

 

 

Roma - Stazione Ostiense

Allestimento  per  la  visita  del  Cancelliere  tedesco  Adolf  Hitler

 

 

Il pannello decorativo del pittore G. Rufa, in fondo al portico d'onore, rappresenta l' Italia, che cammina sulla strada consolare all'ombra delle Legioni, avendo a fianco la Vittoria rurale e la Vittoria del Fascismo.

 

 

 

 

Il pannello decorativo del pittore G. Rufa, all'altra estremitŕ del portico d'onore, rappresenta la Germania nazista, accompagnata da quella di Federico II e quella di Bismark.